Un sogno diventato realtà

La mia vita ha avuto inizio una notte invernale del 1965 quando una giovane donna, esile e sola, ha partorito due gemelli: un maschio e una femmina, la sottoscritta. La mia esistenza non è partita sotto una buona stella e ho vissuto l’esperienza dell’abbandono e dell’orfanotrofio (all’’epoca esistevano ed erano tristissimi), sino a quando una coppia di professionisti genovesi hanno scelto me e mio fratello come figli, donandoci un futuro inaspettato.

Spesso, crescendo, mi sono chiesta se veramente meritassi tale fortuna e, non trovando una risposta certa, mi sono ripromessa che un giorno avrei fatto qualcosa per ricambiare sia il dono prezioso della vita avuto dalla mia prima mamma, sia di una esistenza ricca di affetto e opportunità da parte dei miei nuovi genitori. Ho avuto la possibilità di studiare, di vivere con entusiasmo gli anni universitari, proseguendo con un lavoro che ho sempre molto amato, diventando poi anche moglie e madre felice. Ma un sogno rimaneva nel cassetto: aiutare chi era stato meno fortunato di me, riuscire a strappare un sorriso a bimbi ed anziani soli, collaborare per costruire un futuro a giovani volenterosi ma con poche opportunità economiche alle spalle.

La mia entrata nell’Associazione San Vincenzo di Varazze non è stata casuale ma ponderata, pensando alla mia inclinazione verso i più deboli. Ricordo con emozione i miei primi timidi passi all’interno della Sezione di Varazze (Conferenza di Sant’Ambrogio), sotto la guida amorevole di due persone di rara umanità, Grazia e Mary, che hanno creduto subito in me e di ciò sarò sempre a loro grata profondamente. La San Vincenzo nel 2010 si trovava in un difficile momento, a rischio di perdere la sua identità, senza obiettivi, stimoli e priva di nuove adesioni. Ci siamo ripromesse che avremmo fatto di tutto per ridare all’Associazione un ruolo fondamentale nell’attività caritativa nella nostra città. Sono passati due anni, siamo 13 volontari, ognuno con ruoli definiti, abbiamo una bellissima sede in Piazza Dante 7, punto di incontro per le nostre famiglie assistite e per tutti coloro che hanno desiderio di una parola di conforto o di speranza. Ma non mi bastava per dire che avevo realizzato appieno il mio sogno di ragazza, volevo fare soprattutto qualcosa di utile per i giovani, così è nata l’idea del “Progetto dopo scuola” che, grazie al sostegno di tutti i volontari dell’Associazione, di docenti volontari e Don Daniele che ci ha donato le aule presso l’Oratorio Salesiano, ha preso il via a Gennaio 2012, con corsi di sostegno di italiano, matematica, inglese e scienze, per tutti i figli delle nostre famiglie assistite. Da Settembre 2012 inizierà una collaborazione con l’ANOLF di Savona, con corsi anche di alfabetizzazione soprattutto per adulti stranieri.

Ora la mia vita è cambiata, non riuscirei più a far a meno della San Vincenzo, il volontariato è entrato nel mio cuore ed è diventato una scelta di vita. L’affetto e l’amicizia che nascono tra noi volontari e con le famiglie assistite dalla nostra Conferenza, il sorriso o un abbraccio che puoi ricevere da un estraneo che decide di rivolgersi presso la nostra Sede per i disagi più svariati, non hanno prezzo, sono emozioni che ti invadono l’anima. È un’esperienza che consiglierei a chiunque, il tempo si trova e se la convinzione è profonda la fatica viene ricambiata, fuori da ogni dubbio.

Stiamo cercando nuovi volontari, di tutte le età, ogni nuova entrata porta nuovi stimoli ed idee da sviluppare poi tutti insieme… e questo è il punto: “insieme”; nulla avrei potuto fare in questi due anni senza la presenza amorevole di Grazia, Mary, Bianca, Tecla, Silvana, Nucci, Lia, Marilena, Pippo, Simona, Roberto, Vera (ovviamente in ordine casuale). Insieme abbiamo superato ostacoli, delusioni, gioito per le vittorie a favore dei più deboli. Insieme abbiamo ancora una lunga strada da percorrere, guardando sempre al futuro, continuando il cammino verso il rinnovamento, utilizzando le nuove frontiere informatiche, abbattendo il muro del silenzio e dell’indifferenza.

Per conoscere più da vicino l’Associazione San Vincenzo di Varazze contattaci!