Giornata volontariato e attività sociali di Varazze

Domenica 25 ottobre 2015 presso il Palazzo Beato Jacopo a Varazze si svolgerà la prima “Giornata del volontariato e delle attività sociali” organizzata dal Comune di Varazze in collaborazione della Consulta del Volontariato e della Consulta del Sociale.
A partire dalle ore 10:00 del mattino, fino alle 18:00, le associazioni aderenti all’evento allestiranno degli stand espositivi presso l’ex palazzo comunale di piazza Beato Jacopo, dove i volontari spiegheranno ai visitatori quello che fanno concretamente ogni giorno.
Nel corso della giornata si svolgeranno diverse attività collaterali, organizzate dalle stesse associazioni, che spazieranno dalle tecniche di rianimazione al truccabimbi, e ancora, dalle manovre di interventi nelle calamità, all’esposizione di lavori eseguiti dagli alunni della scuola primaria.

Conoscersi e farsi conoscere
Durante le prime riunioni delle Consulte del Volontariato e del Sociale si sono manifestate due principali esigenze: la prima quella di conoscersi a vicenda, cercando di capire le caratteristiche e gli obiettivi comuni, la seconda quella di reperire volontari che aiutino le associazioni a svolgere il fondamentale ruolo all’interno del tessuto cittadino. La giornata del volontariato dà la possibilità alle associazioni di farsi conoscere e ai cittadini di conoscere il mondo del volontariato che sembra, a volte, lontano; questa manifestazione vuole essere anche un primo esperimento per realizzare un progetto più ampio, che ho in testa da molto tempo, che coinvolga tutte le associazioni di Varazze (anche le culturali, sportive, ecc.), che sono più di ottanta, per dare a tutti la possibilità di far conoscere le proprie attività e i propri obiettivi. (Valentina Ciarlo, delegata al Volontariato, associazioni e partecipazione)

Conoscersi significa che nella nostra città esistono molte associazioni di volontari che operano nei più svariati campi, ma a volte succede che le une ignorino le altre. Nell’interesse di tutti, invece, queste situazioni vanno superate, dato che la condivisione delle esperienze facilita la comprensione delle richieste che vengono dal territorio. Quando poi le esigenze risultano essere le stesse per più associazioni, si può e si deve procedere alla realizzazione di progetti finalizzati ad obiettivi comuni. Il passo conseguente è quello di creare una rete tra gli operatori del c.d. terzo settore, il cui fine sia ottimizzare le risorse umane nonché le risorse materiali che operano nel mondo del volontariato.

Farsi conoscere significa che tanti nostri concittadini non sanno quale sia la reale portata dell’associazionismo a Varazze. Talvolta le associazioni volontarie sono state oggetto di maligni sospetti quasi che dietro il loro operato si nascondessero secondi fini che niente avevano a che fare con la solidarietà. Ovviamente niente è più falso di queste credenze, prova ne è il fatto che in tempi di regimi repressivi le associazioni che non convergevano con il pensiero dominante venivano boicottate e in alcuni casi venivano obbligate a sospendere le loro attività. Oggi fortunatamente non è più così, e nel corso degli anni sono stati fatti passi da gigante per promuovere nella nostra società la “cultura della solidarietà”. In alcuni settori della popolazione tuttavia rimane ancora una certa ritrosia a farsi coinvolgere nelle attività associative, magari perché si ha paura di dovervi dedicare troppo tempo. In realtà ognuno di noi da quello che può in termini di tempo e capacità, e quello che riusciamo a fare nei confronti del prossimo ci fa stare subito meglio.

In conclusione, ricordiamo che l’elemento che accomuna le associazioni, è rappresentato dalla “prestazione di servizi” in forma assolutamente gratuita e volontaria verso persone che richiedono un aiuto. Dunque la manifestazione del 25 ottobre è un’occasione per i visitatori che vorranno conoscere meglio il mondo del volontariato e delle associazioni che svolgono attività sociali. Chissà, magari vedendo quello che si riesce a realizzare se lavoriamo tutti assieme, a qualcuno verrà la voglia di iniziare un percorso che sicuramente lo farà crescere. (Fulvio Galliano – Presidente)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *