La San Vincenzo e la scuola

Uno dei progetti principali dell’Associazione Società San Vincenzo de Paoli – Conferenza di Varazze, nel quale impieghiamo molte risorse ed energie, è “il progetto scuola”, rivolto agli studenti di ogni ordine e grado.

L’integrazione inizia dai bambini della scuola materna, che imparano a stare insieme, fanno amicizia tra loro e, fortunatamente, non hanno ancora pregiudizi sulle diversità.

Le prime difficoltà di apprendimento iniziano solitamente alla scuola primaria, in particolare per i bambini di origine straniera. I loro genitori, pur essendo attenti e desiderosi di fare il bene per i loro figli, sovente non possiedono strumenti linguistici sufficienti per aiutarli nell’apprendimento.

Qui entra in gioco la San Vincenzo. Innanzitutto rispondiamo all’invito della Coop Liguria per il progetto “Una mano per la scuola”. Si tratta di due giorni di raccolta di materiale scolastico acquistato dai consumatori e raccolto dai volontari. La popolazione di Varazze si mostra sensibile e generosa, ognuno a seconda delle proprie possibilità: c’è chi compra un temperino, chi una confezione di matite, chi un intero plico di quaderni. Ogni contributo è importante: con tante gocce si riempie anche il mare.

Il materiale raccolto viene smistato nella nostra sede di Largo degli Alpini, catalogato e poi distribuito sia alle famiglie sia all’istituto comprensivo di Varazze – Celle Ligure, ma tutto questo non basta. In collaborazione con un gruppo di insegnati volontari vengono programmate lezioni individuali integrative. Il gruppo è numeroso e costituito da insegnanti in pensione. Nonostante i loro impegni familiari e personali riescono a trovare due o quattro ore settimanali per le lezioni.

Le materie sono diverse, alcuni si occupano degli alunni della scuola primaria, al fine di migliorarne le abilità di lettura, scrittura, oralità. A richiesta partecipano anche alle attività in classe. Per le scuole medie inferiori e superiori abbiamo il supporto di ex professori per italiano, inglese e matematica. Il nostro obiettivo è quello di fornire ai giovani di ogni sesso, nazionalità e religione la possibilità di costruirsi un futuro coerente con le loro tendenze e capacità individuali, perché la vera integrazione parte dall’istruzione e dalla cultura.

I padri domenicani hanno messo a disposizione un’aula per le lezioni, ma alcuni preferiscono recarsi a domicilio nelle famiglie altri fare venire lo studente a casa propria.

Tutti hanno un grande merito: mettono la propria professionalità a servizio dei ragazzi così si creano amicizie, magari ci “scappa” anche qualche merenda. Il risultato finale, in collaborazione con gli insegnanti in classe, è ottimo: bei voti nelle pagelle e grande soddisfazione di tutti.

Questo è uno dei progetti più ambiziosi della San Vincenzo.

Qualora qualche insegnate volesse collaborare con noi ci contatti; avrà tutta la nostra gratitudine. Un grazie di cuore a tutti coloro che già partecipano attivamente al progetto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *